A San Valentino, la sostenibilità è al centro di tutto

L’anno scorso, a San Valentino sono stati spesi a livello globale oltre 20 milioni di sterline in dimostrazioni di affetto: più della metà di tale cifra è stata destinata all’acquisto di fiori, gioielli, dolci e biglietti di auguri.

Valentines day cards - web.jpg

Quando si cerca un modo per stupire la persona amata, non è facile mantenere la sostenibilità al centro del nostro processo di acquisto. Per questo, DS Smith ha stilato un elenco di cinque suggerimenti su come riciclare a San Valentino, per aiutarti a sorprendere chi ami senza inquinare l’ambiente.

Scegli una “vacanza a casa”

Si prevede che la spesa per “fughe romantiche” aumenterà di £ 267 milioni rispetto all’anno scorso, con gli hotel destinati a registrare l'aumento più sbalorditivo: i dati hanno infatti rivelato che la spesa totale è cresciuta del 74% dal 2016 al 2018.

A volte non c’è posto migliore della propria casa per andare in vacanza. Non è necessario volare dall'altra parte del globo per provare quella sensazione di essere in vacanza quando alcune delle destinazioni più ambite del mondo sono proprio dietro l’angolo: così facendo si risparmia e si percorrono meno miglia. 

Se son rose fioriranno

Le rose rosse per San Valentino sono una tradizione risalente al XVII secolo e continuano ad acquistare popolarità di anno in anno. Nel 2018, la sola Mastercard ha assistito a un incremento del 59% della spesa destinata alle rose rispetto al 2016 e, considerato che oltre il 90% delle rose è d’importazione, il risultato è un drastico aumento degli aerei cargo che attraversano l’Europa e l’America.

Per contribuire a ridurre il chilometraggio, scegli fiori stagionali coltivati localmente; se preferisci un dono che durerà diversi anni invece che pochi giorni, regala alla persona amata una pianta da appartamento o da giardino.

Plant in hands - web.jpg

L'abito non fa il monaco

La moda “usa e getta” sta avendo enormi ripercussioni sull’ambiente e il Regno Unito è l’epicentro in Europa, con 26,7 kg di indumenti accumulati ogni anno pro capite, contro una media di 15,6 kg.

Per contribuire a compensare l’inutile spreco di vestiario, dona i tuoi abiti alle associazioni di beneficenza in modo che possano essere riutilizzati, o acquista in un negozio di seconda mano un delizioso capo “vintage” che farà felice chi ami.

A ogni pentola il suo coperchio

Secondo la Commissione Europea, ogni anno si generano circa 88 milioni di tonnellate di rifiuti alimentari! Di conseguenza, a prescindere dal fatto che la tua serata preveda una cena a lume di candela in ristorante o qualcosa di più informale nell’intimità domestica, cerca di evitare di buttare via il cibo.

Gli avanzi di cibo sono un contaminante particolarmente insidioso nei processi di riciclo della carta, quindi utilizza i contenitori separati per la raccolta dell’umido, ove disponibili, e assicurati che non ci siano residui di cibo negli articoli in plastica, vetro, cartone o carta da riciclare.

Nel 2017, DS Smith ha lavorato con Tesco alla ricerca di una soluzione efficace per gestire gli scarti alimentari provenienti dai punti vendita, riducendo di conseguenza il volume dei rifiuti indifferenziati del 40%.

Eating spaghetti - web.jpg

Dì “Ti amo” con biglietti di auguri sostenibili

Ogni anno, nel Regno Unito si inviano circa 25 milioni di biglietti di auguri per San Valentino, l’equivalente di oltre 8000 alberi! Esprimi il tuo amore per le persone care e per l’ambiente scegliendo biglietti di auguri privi di brillantini e che riportino i loghi del riciclo e della certificazione Chain of Custody o, ancora meglio, manda una cartolina virtuale.

I brillantini sono un contaminate nel processo di riciclo della carta e possono impedire che cartoncino e carta siano trasformati in qualcosa di nuovo.

Sebbene i brillantini siano fantastici per richiamare l'attenzione, le particelle di cui sono composti, normalmente plastica o alluminio, sono così piccole che possono creare problemi se presenti in grandi quantità nella carta recuperata che usiamo per il riciclo, cosa che tende a verificarsi perlopiù dopo Natale o San Valentino. — Jonathan Scott, Direttore delle operazioni della Recycling Division

Le aziende di imballaggi, i rivenditori, i consumatori e l’industria del riciclo possono collaborare tutti insieme per fare in modo che queste festività stagionali siano il più possibile sostenibili.

Tramite il nostro modello a circuito chiuso “Box to Box in 14 Days”, DS Smith riesce a garantire che i biglietti di auguri e gli imballaggi ritornino sugli scaffali dei supermercati in soli 14 giorni.

Quindi, se i consumatori scelgono biglietti di auguri e imballaggi riciclabili, possiamo lavorare tutti insieme per alleviare la pressione sulle risorse limitate del nostro pianeta.