top image danish crown.png

Un'azienda danese ottiene la corona della sostenibilità tagliando 290 tonnellate annue di emissioni di CO2

Danish Crown è un'azienda globale di lavorazione della carne, una delle più grandi del settore. Ha adottato una vasta strategia di responsabilità ambientale che include una serie di obiettivi volti a ridurre al minimo il proprio impatto ambientale complessivo. In questo contesto, Danish Crown e DS Smith hanno lanciato un progetto congiunto per lo sviluppo di una soluzione di packaging ottimizzata con il fine di ridurre le emissioni totali di CO2.

La sfida

Ogni giorno Danish Crown spedisce e riceve centinaia di pallet trasportati da autocarri. L'ottimizzazione degli imballaggi permette di ridurre i viaggi e offre quindi una straordinaria opportunità di ridurre l'impronta del carbonio. In DS Smith siamo acutamente consapevoli del potenziale di riduzione dell'impatto ambientale in ogni fase della catena di fornitura senza compromettere la qualità e la funzionalità del packaging.

Il nostro approccio

Attraverso il riesame dell'intera catena di fornitura e della gamma di imballaggi adottati da Danish Crown, DS Smith ha individuato un enorme potenziale di ottimizzazione. Dopo una lunga fase di dialogo con Danish Crown, durante la quale sono state eseguite anche numerose prove, le due aziende sono pervenute insieme a una soluzione. Questa consisteva principalmente nella sostituzione del cartone ondulato B-flute con l'R-flute per il coperchio con colla su 4 punti utilizzato per la maggior parte degli imballaggi.

Il cartone ondulato R-flute permette infatti di ridurre la quantità di materiale utilizzato negli imballaggi in quanto il suo spessore è più sottile di circa il 27% rispetto al B-flute, senza però compromettere la capacità di carico e la durevolezza necessarie a soddisfare le esigenze di Danish Crown. L'impiego di un minor quantitativo di materiale per gli imballaggi riduce in ultima analisi le emissioni di CO2 di Danish Crown grazie alla riduzione del numero di pallet. Si tratta quindi di una situazione vantaggiosa per tutti, poiché il numero di autocarri utilizzati per il trasporto è stato ridotto, alleggerendo di conseguenza il traffico su strada. Inoltre, siamo riusciti a tagliare anche i costi di magazzino, di gestione e di consegna grazie alle ottimizzazioni introdotte. Questo è un chiaro esempio di come le emissioni di CO2 e i costi siano strettamente correlati.

I risultati

- 290 tonnellate in meno di emissioni di CO2 grazie alla riduzione dei consumi e degli autocarri per le spedizioni su strada

- 25% di riduzione dei costi di magazzino, gestione e consegne, grazie all'impiego di un minor numero di pallet per la logistica in entrata e in uscita

Esperienza del cliente

Citazione di Danish Crown