Ricerca di mercato all'Impact Centre di DS Smith : Analisi dei comportamenti di acquisto

All'Impact Centre di DS Smith a Erlensee, si possono sottoporre gli imballaggi ed espositori a test specifici che ne valutano scientificamente l'efficacia promozionale. Gli studi olistici che DS Smith conduce in collaborazione con rinomate società di ricerche di mercato permettono di comprendere a fondo i comportamenti di acquisto degli shopper e la loro esperienza con i brand all'interno del punto vendita. Ogni aspetto dell'esperienza di acquisto può essere studiato: dal design dell'imballaggio e degli espositori al loro posizionamento e all'efficacia degli approcci multisensoriali.

All'Impact Centre di DS Smith, gli studi sul tracciamento oculare permettono alle aziende di acquisire un'autentica comprensione dei comportamenti di acquisto al punto vendita, convalidando le decisioni relative al packaging e al posizionamento.

 

DS Smith offre ai propri clienti un'atmosfera autentica del punto vendita presso l'Impact Centre. Le possibilità di ottimizzazione del packaging e degli espositori vengono sviluppate nel corso di laboratori insieme a vari contatti dei clienti.

 

 Contrariamente a quanto avviene con i test di mercato convenzionali nei supermercati o nelle farmacie, nell'Impac Centre è possibile osservare le persone in oggetto in ambienti di acquisto simulati in maniera realistica senza fattori di disturbo, per mezzo del tracciamento oculare e di registrazioni video, ed è possibile porre loro domande relative ai loro acquisti, abitudini e preferenze in colloqui individuali subito dopo. L'offerta di DS Smith è stata accolta con profondo interesse dalle aziende come GlaxoSmithKline. Infatti è possibile condurre le analisi degli acquirenti sia in condizioni di test costanti sia investendo meno tempo e risorse.

“Il nostro Impact Centre mette a disposizione esclusiva un ambiente di vendita al dettaglio standardizzabile e realistico al tempo stesso, creando in tal modo le condizioni ideali per ricerche di mercato,” spiega Martin Greb, consulente creativo e Impact Centre Manager di DS Smith. Presso lo stabilimento di DS Smith di Erlensee, le aziende possono studiare gli effetti dei propri prodotti, imballaggi ed espositori in condizioni agevoli e costanti, senza la presenza di pubblico e concorrenti. Durante gli acquisti campione, i movimenti oculari degli acquirenti e la durata dello sguardo vengono registrati per mezzo di appositi occhiali che permettono il tracciamento oculare. Inoltre, il comportamento dei partecipanti al test viene documentato da registrazioni video. La valutazione dei dati in combinazione con un successivo sondaggio tra gli acquirenti offre informazioni affidabili su una vasta gamma di quesiti. In questo modo è possibile individuare il prototipo con il potenziale di mercato più elevato e con il posizionamento e la presentazione ottimali sullo scaffale. Gli strateghi del packaging e degli espositori di DS Smith collaborano a stretto contatto con rinomate società di ricerca di mercato al fine di sviluppare, condurre e valutare gli studi. Sono in genere i fabbricanti di prodotti di marca a scegliere l'istituto.   

Recentemente, GlaxoSmithKline (GSK) si è avvalsa di questa opportunità. All'Impact Centre di Erlensee, questa società globale attiva nel settore sanitario ha cercato di capire quale variante di packaging sullo scaffale aiuti gli acquirenti a orientarsi più facilmente o li induca ad acquistare un dentifricio con maggior frequenza. Ralf Matje, Insight Manager di GSK, è entusiasta: “All'Impact Centre di DS Smith siamo in grado di condurre studi sul campo in maniera più rapida e con meno risorse che non sui mercati reali. L'ambientazione offre tutto il necessario per le nostre ricerche di mercato: dalla caratteristica atmosfera di shopping di un centro commerciale tipico alla tecnologia e gli impianti necessari per i colloqui.”

 

Non sono richieste elaborate procedure di approvazione come avviene per i test di mercato tradizionali nel settore del commercio. Inoltre si evitano le limitazioni e i fattori di disturbo cui sono sottoposte le attività in corso dei clienti. “L'Impact Centre offre chiari vantaggi anche rispetto agli scaffali unicamente virtuali che limitano considerevolmente l'esperienza multisensoriale del marchio,” sottolinea Anja Röhrle, Marketing and Communication Manager di DS Smith. "Perché qui i partecipanti ai test possono percepire gli espositori e il packaging con tutti i sensi, proprio come in un vero supermercato."

Il punto vendita realistico, comprensivo di magazzino e logistica, mette in evidenza tutti i punti di contatto del packaging e degli espositori: dal processo di imballaggio alla logistica di magazzino fino allo spazio di vendita. Secondo Greb, una visita all'Impact Centre offre alle aziende l'opportunità di trovare nuovi approcci per l'ottimizzazione e l'innovazione nell'ambito dei loro cicli di fornitura. “La base di tutto questo è la vasta conoscenza delle tendenze del packaging e degli sviluppi nel commercio che forniamo loro" spiega l'Impact Centre Manager. Secondo il suo punto di vista, le abitudini psicologiche di acquisto degli acquirenti e i loro comportamenti allo scaffale svolgono un ruolo decisivo. “Per questo ci fa ancora più piacere essere in grado di offrire studi per ricerche di mercato all'Impact Centre creando un ulteriore valore aggiunto per i nostri clienti,” afferma Greb, “dal momento che le aree di vendita nel settore del commercio sono limitate e la varietà di prodotti in crescita inesorabile. Gli operatori che sanno dove e in che modo gli acquirenti sceglieranno con maggiore probabilità il loro prodotto hanno un vantaggio evidente.”